Palazzo Lantieri - I Borbone Palazzo Lantieri - I Borbone

< INDIETRO

Palazzo Lantieri - I Borbone

Il bel palazzo dei conti Lantieri ospitò in più occasioni i reali di Francia in esilio a Gorizia.

Come le altre famiglie più in vista della città i Lantieri frequentavano regolarmente la residenza dei Borbone a Palazzo Strassoldo. Nel suo elegante palazzo, che fin dall’epoca della sua costruzione era stato denominato “Schonhaus” (casa bella), la contessa Elena Lantieri aveva organizzato nel 1838 una grande festa per celebrare il diciottesimo compleanno di Enrico conte di Chambord, ultimo pretendente borbonico al trono francese con il nome di Enrico V. Nato sette mesi dopo la morte del padre Carlo Ferdinando de Berry, assassinato nel 1820 da un fanatico antimonarchico, era stato soprannominato il “bimbo del miracolo”. Nel 1846 aveva preso in moglie Maria Teresa d’Asburgo Este, la quale, dopo essere rimasta vedova nel 1883, si stabilì proprio a Palazzo Lantieri, dove si spense qualche anno più tardi nel 1886. Una lapide, murata sopra la scalinata d’ingresso dell’edificio ricorda la presenza dell’illustre ospite.