Monastero di Santa Chiara Monastero di Santa Chiara

< INDIETRO

Monastero di Santa Chiara

Costruito verso la metà del Seicento come convento destinato a ospitare le figlie dei nobili goriziani avviate alla vita monastica, occupava originariamente un’area molto più vasta di quella attuale.

L’edificio presenta ancora un corpo a tre piani articolato intorno al chiostro centrale. Sul lato che oggi si affaccia su Corso Verdi si innalzavano la chiesa e il campanile, poi inglobati in una delle ripetute ristrutturazioni che il complesso subì nel corso dell’Ottocento, dopo che nel 1782, in seguito alle soppressioni decise dall’imperatore Giuseppe II, aveva perso la sua destinazione religiosa.

A lungo adibito anche a caserma, il complesso monastico, è stato recentemente sottoposto a importanti lavori di ristrutturazioni. Oggi, oltre ad essere in parte utilizzato come sede universitaria, ospita il “Museo di Santa Chiara”, luogo di  eventi ed esposizioni.