Monastero di Santa Chiara - Laboratorio di sericultura Monastero di Santa Chiara - Laboratorio di sericultura

< INDIETRO

Monastero di Santa Chiara - Laboratorio di sericultura

Alla fine del Settecento l’antico monastero di Santa Chiara, in seguito alle soppressioni degli ordini monastici decise dall’imperatore Giuseppe II, perse la propria destinazione religiosa.

Pochi anni più tardi l’imprenditore ebreo Moisè Morpurgo acquistò uno dei corpi minori del complesso per stabilirvi una fabbrica di drappi di seta, destinata a grande fortuna. All’epoca, infatti, la sericoltura, era molto diffusa tra gli ebrei goriziani, che pare detenessero almeno il 50% della produzione.