Maria Teresa Carlotta

< INDIETRO

Maria Teresa Carlotta

Sono conosciuta come Madame Royale e sono l'emblema della pace e della riconciliazione dei francesi. Nel 1836 la via dell’esilio mi ha portato a Gorizia; ora riposo nel monastero di Castagnevizza accanto agli altri Borboni, tra cui mio zio Carlo X.

Caro visitatore, sono Maria Teresa Carlotta di Borbone, figlia primogenita di Luigi XVI di Francia e di Maria Antonietta d'Austria. Quando venni al mondo, nonostante il regno attendesse con ansia un erede maschio, mia madre mi accolse con gioia: “Povera bambina, non per questo mi sei meno cara. Un maschio sarebbe stato della Francia, tu appartieni a me”. La mia adolescenza fu sconvolta dalle vicende rivoluzionarie; dopo il crollo della monarchia, fui imprigionata e costretta a subire tragiche esperienze che mi segnarono nell’anima, condannandomi ad un perenne stato di tristezza e malinconia. Tuttavia, fui il personaggio più simpatico al momento della Prima restaurazione nel 1814, nonché l'emblema della pace e della riconciliazione dei francesi. Sono conosciuta anche per i miei "occhi arrossati", che Luigi XVIII non smetteva di mostrare alla folla ogni volta che poteva. La via dell’esilio mi portò a Gorizia nel 1836; ora riposo nel monastero di Castagnevizza accanto agli altri Borboni, tra cui mio zio Carlo X, mio marito Luigi Antonio, mio nipote Enrico.