F.Mansutti, G.Miozzo - Gioventù Italiana del Littorio (G.I.L.) F.Mansutti, G.Miozzo - Gioventù Italiana del Littorio (G.I.L.)

< INDIETRO

F.Mansutti, G.Miozzo - Gioventù Italiana del Littorio (G.I.L.)

Casa della piccola e della giovane italiana

Francesco Mansutti (Donada 1899 – Padova 1969)

Gino Miozzo (Padova 1898 - Padova 1969)

Uniti da un legame professionale e di profonda amicizia, l'attività di Mansutti e Miozzo si è incentrata principalmente nella progettazione di opere commissionate da Renato Ricci, direttore dell'Opera Nazionale Balilla (ONB).

La Casa della Gioventù Italiana del Littorio (G.I.L.) rappresenta una delle più importanti opere nell'ambito degli edifici sociali lasciato dalla cultura architettonica razionalista a Gorizia e rientra tra i 23 progetti di edifici analoghi realizzati nel periodo che va dal 1931 al 1938 in tutta Italia. La vicenda di queste opere di architettura, progettate in così breve periodo, è ancora oggi poco conosciuta ed esplorata. Appare comunque esemplare come queste architetture siano caratterizzate da una costante variazione compositiva, dimensionale e funzionale. Poste a confronto risultano profondamente diverse, in relazione al carattere ambientale dei siti e alla specificità del programma funzionale di ciascuna realizzazione.