Aurelio Baruzzi

< INDIETRO

Aurelio Baruzzi

Il destino volle che l'8 agosto 1916 fossi il primo soldato italiano a far sventolare il tricolore a Gorizia, proprio sulla stazione ferroviaria, dopo aver conquistato il sottopasso Baruzzi a me dedicato.

Sono Aurelio Baruzzi, romagnolo di Lugo, ma cittadino onorario di Gorizia. L'8 agosto 1916 ero un giovane sottotenente del 28° reggimento di fanteria della gloriosa Brigata Pavia. Con l'entusiasmo e l'incoscienza dei miei 19 anni, sceso furtivamente dal Calvario, condussi i soldati alla conquista del fortino del sottopasso ferroviario di Piedimonte e poi oltre l'Isonzo a Gorizia. Issai la mia bandiera italiana sul tetto della stazione ferroviaria e vi feci la guardia per tutta la notte. Per questo e altri fatterelli d'arme mi decorarono con una medaglia d'oro al valor militare. Ritornai altre volte nella mia cara e bella città d'adozione. Mi son sempre chiesto dove è finito il mio tricolore...che lasciai sventolare sulla stazione in quella calda mattina estiva del 9 agosto 1916.