< INDIETRO

Cimitero ebraico di Valdirose

A poca distanza dal valico confinario di Casa Rossa si trova il cimitero di Valdirose.

Tipico cimitero  ebraico si presenta come un prato disseminato di lapidi disposte in maniera disordinata. Il cimitero fu creato nel 1881, e la maggior parte delle tombe risale al XX secolo, ma alcune lapidi sono molto più antiche, con epigrafi  databili anche all’inizio del XV secolo.

Dopo la seconda guerra mondiale il cimitero cadde in disuso, sia perché la comunità ebraica di Gorizia era stata quasi interamente cancellata dalle persecuzioni naziste, sia perché al termine del conflitto la zona diventò parte del territorio jugoslavo. Tra le tombe si riconoscono anche quelle di alcune importanti famiglie ebraiche come i Morpurgo e i Michelstaedter. Tra le altre, segnata da un semplice cippo con il nome e le date di nascita e morte, quella che indica la sepoltura di Carlo Michelstaedter, importante scrittore, filosofo e letterato goriziano, morto nel 1910.

Percorsi